La Classifica dei libri consigliati

di Silvia Stucchi
01/04/2020
La Classifica dei libri consigliati

Letteratura

1) Luca Doninelli, L'imitazione di una foglia che cade, Aboca, Milano 2020, pp. 110, € 14.
Uno scrittore di successo, un solitario, un giorno riceve uno strano pacco: un’edizione di Gregorio di Tours; all’interno del libro, il quaderno dove aveva scritto il suo primo romanzo, mai pubblicato. Raffinato viaggio esistenziale e filosofico.

2) Louisa May Alcott, Piccole donne. I quattro libri, Einaudi, Torino, pp. 1.112, € 15.
Sull’onda del recente film, potrebbe venire la curiosità di rileggere – o leggere – la tetralogia Piccole donne; Piccole donne crescono; Piccoli uomini; I ragazzi di Jo. Altro che lettura anodina! Da riscoprire

3) Sofocle, Antigone, a cura di Francesco Puccio, traduzione di Simone Beta, La Vita Felice, Milano 2020, pp. 250, € 14.
Il più classico dei classici greci, l’Antigone, tragedia con cui culmina il cosiddetto «ciclo tebano», in una nuova traduzione, che assomma rigore e leggibilità.

4) Halldór Laxness, La campana d'Islanda, Iperborea, Milano 2019, pp. 592, € 19,50.
Dall’autore premio Nobel nel 1955, il racconto, in toni epicamente cupi, del periodo più drammatico della storia d’Islanda, martoriata dall’oppressione danese e dalle carestie. Barbarico.

5) Maurizio Serra, L’Imaginifico. Vita di Gabriele D’Annunzio, Neri Pozza, Vicenza 2019, pp. 720, € 25.
Con questo libro pluripremiato, Serra si confronta con i biografi del Vate, da Antongini a Chiara-Roncoroni: una biografia che si legge come un romanzo.

Varia

1) Alberto Leoni, «Addio mia bella addio». Eroi & sconfitti del Risorgimento, Ares, Milano 2020, pp. 400, € 18.
Ripercorrendo i campi di battaglia del Risorgimento, Alberto Leoni fa rivivere quei giovani combattenti e quei tempi solo apparentemente caduti nell’abisso del tempo. Con uno zoom speciale sugli sconfitti.

2) Alexandra Orme, Come sopravvivere all'Unione Sovietica. Una guida per gli sprovveduti, Oaks, Milano 2020, pp. 262, € 24.
Memore dell’occupazione tedesca, l’autrice vede con sollievo l’avanzata sovietica in Ungheria: un errore madornale. Un libro che mette in luce non solo la banalità del male, ma talora anche la sua comicità.

3) Antonio Loperfido, Ti ricorderò per sempre, EDB, Bologna 2020, pp. 198, € 17.
Da uno psicanalista specializzato nell’elaborazione del lutto, una riflessione su come il progresso tecnologico e la cultura digitale stiano cambiando anche la percezione della morte, e delle pratiche del cordoglio. Inquietante.

4) Claudia Gualdana, Rosa. Storia culturale di un fiore, Marietti 1820, Milano 2019, pp. 192, € 18.
Dai roseti di Paestum alle simbologie religiose, dalla Germania medievale all’alchimia, dalla letteratura all’antropologia, la storia del fiore per eccellenza: che possa propiziare il nostro ritorno nei parchi e giardini.

5) Marcello Ciccuto, Rifare Poussin d'après nature. Montale e l'arte del nostro tempo, Aragno, Torino 2020, pp. 800, € 60.
Per approfondire c’è l’ottima Curzia Ferrari a p. 312.

paginazione