Collane
  • Attualità e Storia
  • Famiglia
  • Psicologia
  • Spiritualità
  • Teologia
  • Altri Libri
  • Narrativa

Studi cattolici n. 705 - Novembre 2019

In questo numero
02/11/2019
Studi cattolici n. 705 - Novembre 2019

Perché il male? Questo cruciale interrogativo è il cuore del saggio di Franco Manzi, Tutto concorre al bene. Inchiesta biblico-teologica sulla sofferenza (Città Nuova): a p. 740 Matteo Andolfo espone le linee di fondo del libro e cerca di mostrare l’arricchimento che il recupero dell’istanza metafisica può apportare alla teologia della storia incentrata su Cristo e fondata sull’azione dello Spirito Santo elaborata da Manzi.

La Corte Costituzionale, presieduta da Giorgio Lattanzi, ha in sostanza consentito l’ingresso del suicidio assistito nel nostro ordinamento: in merito alla discutibile decisione abbiamo preparato un Quaderno speciale a p. 748: Giacomo Samek Lodovici, Alessandro Catelani e Francesco D’Onofrio riflettono sulle molteplici implicazioni etiche, bioetiche e politiche della vicenda, Massimo Pandolfi racconta il coraggio di Laura Salafia, in carrozzella dopo essere stata colpita da un proiettile vagante, conclude l’Approfondimento la sferzante vignetta di Guido Clericetti a p. 764.

Ritorna con Ares Ipotesi su Gesù, l’inchiesta bestseller di Vittorio Messori: a p. 778 proponiamo la sua nuova Introduzione. Tra i top player della Casa editrice c’è anche Antonia Arslan con Dino Buzzati – Bricoleur & cronista visionario (Ares 2019): il suo Invito alla lettura è a p. 772. Tutta la proposta letteraria del fascicolo è molto ricca: Paola Tonussi ci svela i tormenti evergreen di Cime tempestose (p. 780), Andrea Vannicelli racconta il crudo realismo di Joël Dicker (p. 784) e Silvia Stucchi ci guida nelle 10 biblioteche più belle del mondo (p. 790).

I testi sapienziali dell’Antico Egitto sono di un’importanza straordinaria: a p. 786 Alessandro Roccati spiega come ricalibrare l’attenzione su questa letteratura ingiustamente trascurata. «Piazza San Pietro» di Aldo Maria Valli mette a fuoco le conclusioni del Sinodo sull’Amazzonia e i luoghi del mondo dove i cristiani sono più perseguitati: tutte le news a p. 770. Ci vuole un «fiume di carità», ma anche molta responsabilità per affrontare il pensiero dominante dei nostri giorni: lo ricorda mons. Negri in «Opportune et importune» a p. 775.

Juan Cotelo è un regista spagnolo controcorrente che ha all’attivo film come L’ultima cima, Terra di Maria, Footprints e ha appena realizzato Il miglior regalo, ottima pellicola sulla forza del perdono: l’ha vista per noi Raffaele Chiarulli (p. 799). Le serie TV influiscono sempre di più sul nostro immaginario: a p. 802 Erica Gallesi illustra la loro evoluzione da «Dallas» all’inquietante «Thirteen Reasons». Calcio: nessuno fermerà la Juve «mangiacampionati»: Giorgio De Simone spiega perché a p. 796.

paginazione