Collane
  • Attualità e Storia
  • Famiglia
  • Psicologia
  • Spiritualità
  • Teologia
  • Altri Libri
  • Narrativa

Studi cattolici n. 700/701 - giugno/luglio 2019

In questo numero
02/07/2019
Studi cattolici n. 700/701 - giugno/luglio 2019

Editoriale di Cesare Cavalleri

«Studi cattolici» fa 700, tanti i fascicoli della nostra rivista che festeggia il suo 63° anno: il numero 700 è denso di risonanze: un traguardo, ma anche una svolta, come ricorda Cesare Cavalleri nell’Editoriale (auguri per la direzione record dal 1965). A p. 404 Silvia Stucchi scandaglia gli ultimi 12 anni della rivista, dimostrando come essa sia un «vero corso di formazione permanente» e indispensabile radar per comprendere il nostro tempo.

Galleria speciale di approfondimenti per questo numero doppio (giugno/luglio): a p. 420 il ritratto di Maria Adelaide Raschini curato da Alessandra Modugno, amica e allieva dell’indimenticata filosofa; a p. 432 Massimo Venuti indaga le seduzioni dei Ching, celebre Libro dei Mutamenti; a p. 438, Franco Poterzio si affida alla Logoterapia di Viktor Frankl per donare speranza alle tante vittime degli abusi; infine, Dario Romano, a p. 448, dopo una ricognizione in Ambrosiana, presenta le fonti di Catone l’antico, l’ultimo grande «romanzo per immagini» di Eugenio Corti.

Guadalupe Ortiz de Landázuri è la prima beata laica dell’Opus Dei: per conoscerla meglio, a p. 412 c’è un Quaderno con i principali documenti usciti per la sua Beatificazione lo scorso 18 maggio a Madrid: l’articolo di mons. Fernando Ocáriz, Prelato dell’Opus Dei, uscito su Avvenire il 17 maggio; la Lettera di Papa Francesco, l’omelia del card. Becciu, che ha presieduto la Beatificazione, l’intervento di mons. Ocáriz al termine della cerimonia stessa e la sua Omelia alla Messa di Ringraziamento; infine, il saluto di Papa Francesco durante il Regina Coeli in piazza San Pietro.

Negli anni Venti Rapallo fu il «Paradiso degli scrittori», nella Lettera di p. 424 Alessandro Rivali ricorda gli itinerari di tanti ospiti illustri, come Ezra Pound, Ernest Hemingway, W.B. Yeats o padre Desmond Chute; per l’incanto di Göteborg c’è invece Nicola Lecca a p. 454. A p. 464 Paolo Piro s’interroga sul futuro dell’«Intelligenza artificiale» presentando le ricerche di Yann LeCun, Yoshua Bengio e Geoffrey Hinton, vincitori del prestigioso Premio Turing per la Scienza. Per il n. 700 c’è un ritorno speciale: il Cruciverba di Florio Fabbri: gli enigmi sono a p. 453.

Finalmente un italiano nel Top Ten del tennis: è Fabio Fognini che Claudio Pollastri non poteva lasciarsi sfuggire, il loro colloquio è a p. 472. Curzia Ferrari, poetessa e romanziera, è regina dello scavo psicologico: lo testimonia la biografia su Jacques Fesch salutata con entusiasmo da Marco Beck a p. 476. Spigolature: c’è una lapide al Quirinale voluta da Francesco Cossiga che ha una storia molto particolare, la rivela a p. 475 Dino Basili che fu addetto culturale del Presidente Picconatore.

paginazione